Hunkydory ovvero: retrò, fatto a mano e d’ispirazione scandinava

07 ottobre 2013

Alison Ellerbrook

Alison Ellerbrook (nella foto) è una giovane mamma inglese che vive nel Northumberland con suo marito e la loro figlia di 6 anni. Prima di dare vita a Hunkydory, 8 anni fa, ha fatto diversi lavori – dalla hostess di volo alla segretaria – senza mai trovare qualcosa che le piacesse davvero. Poi l’idea: La casa è sempre stata importante per me – racconta – e mi ha sempre interessato l’interior design. Mentre lavoravo in un negozio di carte da parato ho cominciato a produrre dei cuscini e a venderli su Ebay, ho scoperto che c’era una certa richiesta di creazioni luminose e un po’ funky e così ho dato vita Hunkudory Home.

Un nome giocoso e accattivante, come nasce?

Nel 2005, in seguito al successo di vendite dei cuscini su Ebay, mi sono cimentata nella produzione di paralumi, che pure sono andati bene. Così ho deciso di lanciarmi, lasciare il mio lavoro e cominciare a vendere dal mio sito web personale. Volevo un nome che fosse facilmente memorizzabile, e unissee la natura divertente e funky dei miei prodotti e dopo aver scartato tante idee, insieme a mio marito siamo inciampati in Hunkydory e suonava bene!

Dove trovi i materiali (soprattutto tessili) e l’ispirazione?
Praticamente dappertutto, appena vedo qualcosa capisco subito se ha un design “hunkydory”, uso piccole stampe e tessuti di grandi manifatture. I motivi retrò e scandinavi sono per me una forte influenza; ho trascorso i miei primi anni in Norvegia e quindi associo il design di quella zona con la mia infanzia.

Hai un designer o un brand del cuore?

Naturalmente tutti i designer che vendo sul mio sito, da cui mi piace promuovere brand indipendenti come Ketchup on Everything di Kay Vincent, Hanna Turner con le sue favolosee stoviglie-gufo e Stuart Gardiner che crea fantastici strofinacci e guanti da forno. Mi piace il lavoro dell’illustratrice svedese Ingela Arrenhius e il mio range di suoi disegni sta aumentando come non mai.

Roberta del Vaglio

robertadelvaglio@dailyapple.it